Intrasonus presenta: Uli Fussenegger - 29 Marzo 2008 | Stampa |

Image 

A Mestre Uli Fussenegger di Klangforum Wien in un programma di opere in prima mondiale all' Auditoium Candiani con masterclass e laboratori


Uli Fussenegger nato nel 1966 si è specializzato in musica Barocca e successivamente nel repertorio classico dal 1985 al 1990 . Diventato principale contrabassista di Klangforum Wien nel 1986, tutti i suoi interessi si focalizzarono verso la musica contemporanea, l' improvvisazione e la composizione. Ha suonato in tutti i principali festival di tutti i continenti sia come solista che in ensemble e molti dei pezzi attualmente scritti per contrabasso furono pensati e scritti per lui. Ha fondato la  Durian-Records nel 1995 e dal 1999 è diventato direttore di  Klangforum Wien, ha collaborato a più di  300 CD-productions e dal 1987 tiene "masterclass" in tutto il mondo.
Al concerto di Sabato 29 Marzo alle 18.30 Uli Fussenegger presenterà un interessantissimo programma che parte dalla Gambensonate di J.S.Bach e attraverso lavori di autori contemporanei Italiani Austriaci e Cecoslovacchi presenterà uno stimolante connubio di strumenti acustici, elettronica e visuals.

Image 

Il Professor Rusconi Roberto e il Maestro Paolo Squarzon presenteranno in anteprima delle esecuzioni che attraverso l' utilizzo di software come Max e Jitter non solo spazializzeranno il suono creando delle situazioni suggestive di multidimensionalità spaziale sonora e percettiva, ma tratterranno il materiale sonoro in alchemici percorsi di sdoppiamento , trasfigurazione e sublimazione acustica e visiva (fig 1). La pianista Anna D' Errico, unica Italiana scelta e prescelta come pianista principale della Lucerne Accademy di Perre Boulez in Svizzera, accompagnerà il grandissimmo interprete prima in una trascrizone della Gamben Sonate di J.S.Bach per Pianoforte (Basso Continuo) e Contrabasso a 5 corde, poi si cimenterà in una evocativa opera prima di Roberto Rusconi chiamata Raga "Inner Urge" e composta in onore dell' Anniversario del famoso esperimento di musica classica colta Indiana che Ravi Shankar, Jeudi Menuhin e Jean Pierre Rampal realizzarono  per la Emi Records e segretamente prodotto dai Beatles  negli anni sessanta. Grazie al contributo dello straordinario inventore di strumenti e ricercatore sonoro Carmelo Gaudino un piano preparato sostituirà nell' immaginario e nella percezione dell' ascoltatore il ruolo del bordone che nella musica classica Indiana veniva affidato alla "tampoura". Sabato 29 Marzo ore 18.30 Auditorium Candiani
Il concerto e il laboratorio sono realizzati grazie al contributo del Casinò di  Venezia ed  il Forum Austriaco di Cultura.         Informazioni su www.intrasonus.eu



Image 

 
< Prec.   Pros. >

Ricerca nel sito

Sponsorizzazioni

Advertisement

Newsletter

Nome

E-mail